tigri circo
GEAPRESS – Il Congresso colombiano ha approvato l’altro ieri il progetto di legge 244/012 riguardante il divieto di usare animali di specie selvatica nei circhi. Ne dà comunicazione ADI, Animal Defenders International, che ricorda la campagna portata avanti della stessa associazione animalista ricorsa più volte a pubbliche denunce. Tra queste anche filmati girati dietro le quinte del grande tendone.

Al Congresso colombiano giungono ora le congratulazioni di ADI che, con il suo Direttore generale Jan Creamer si è dichiarato “lieto che la Colombia ha così inteso mostrare come gli animali non devono soffrire per il nostro divertimento. ADI – ha aggiungo Creamer – è pronta ad assistere  gli animali dei circhi colombiani, delocalizzandoli ogni qual volta il Governo della Colombia richiederà assistenza“. Per Animal Defenders International è ora importante che gli animali possano vivere i loro giorni liberi dal circo.

Un passo avanti per dimostrare la dignità di altre specie, è stato invece il commento di Augusto Posada, il deputato autore del disegno di legge. Per la dignità degli animali ma anche per presenvare la natura, ha riferito sempre il rappresentante al Congresso colombiano.

La campagna di ADI sui circhi colombiani era stata lanciata nel 2007, con la proiezione della  prima indagine filmata. Le immagini riprese dagli investigatori di ADI impressionarono l’opinione pubblica ed il mondo politico colombiano. Da allora i divieti sono stati introdotti in Bolivia, Ecuador, Perù e Paraguay.

I circhi avranno ora due anni per conformarsi alla nuova legislazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati