GEAPRESS – Sette circhi, tutti contemporaneamente presenti in città. Ovvero sette insediamenti produttivi che, ad avviso del PAE (Partito Animalista Europeo) dovevano essere sottoposti a scrupolosi controlli (vedi articolo GeaPress). Per questo Alemanno era stato diffidato ad adempiere alle verifiche di legge e a darne comunicazione. Cosa che evidentemente, almeno per quanto riguarda la comunicazione, non è avvenuta.

Sette circhi, alcuni molto grandi e con parecchi animali, hanno sostato nel periodo natalizio a Roma. Tutti, grandi e piccoli, con uso di animali costretti nei serragli ambulanti. Per tali strutture, ad avviso del PAE, il Sindaco Alemanno non ha spiegato su quali presupposti sono state concesse le autorizzazioni richieste dalle normative vigenti. Essendo stati superati i termini di legge a partire dall’atto di diffida, il PAE, nella figura del Presidente Stefano Fuccelli, ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, il Sindaco di Roma. Il reato ipotizzato è quello di omissioni in atti d’ufficio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati