Amica Lex

La rubrica di GeaPress curata da esperti di Legge

Con Amica LEX, GeaPress spera di agevolare il non sempre facile approccio tra il cittadino e le norme di legge che regolano il rapporto tra uomo ed animali. In Italia vi è una legge contro i maltrattamento di animali, che nonostante gli ormai noti limiti offre, comunque, alcuni campi di utile azione. Ci sono poi le leggi speciali, nel senso che regolano specificatamente un settore, come gli allevamenti ma anche la caccia con i suoi reati venatori banalizzati in un campo d’azione esclusivamente contravvenzionale. Danni agli animali o danni all’ambiente? Quanto distano le due tipologie? Non molto, anche quando un danno all’ambiente non sempre fa trasparire un danno diretto nei confronti degli animali.

Per questo Amica Lex non è solo maltrattamento di animali. Crediamo che con la collaborazione offerta dall’ Avv. Nicola Giudice, avvocato cassazionista, ed Ennio Bonfanti, attuale coordinatore regionale per la Sicilia delle Guardie del WWF, si possa riuscire a dare una risposta più che soddisfacente per un campo vasto e spesso ostico. Entrambi, poi, hanno una lunga esperienza nel settore del volontariato animalista ed ambientalista.

In questo campo l’ Avvocato Nicola Giudice ha iniziato la sua attività fin dalla metà degli anni ottanta, quale attivista della sezione LIPU di Palermo. Dalla fine degli anni 80 e nei primi del 90 è stato poi coordinatore redazionale della rivista dei centri di azione giuridica Legambiente “Toga Verde”. I suoi patrocini hanno rappresentato un sicuro e valido supporto per i tanti ricorsi intentati nelle sedi giudiziarie competenti, contro calendari venatori e altri provvedimenti illegittimi quanto distruttivi, quali cementificazioni di fiumi, aperture e sfruttamento di cave, distruzione delle coste. Parte Civile in numerosi processi che hanno visto alla sbarra imputati sia di reati ambientali che per maltrattamento di animali, l’Avvocato Giudice ha svolto inoltre la sua attività per l’Unione Italiana Chimici Igienisti, per gli operatori di riserve di Legambiente e per la scuola forense fondazione Parlavecchio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Docente di materie ambientali nei corsi rivolti al personale non direttivo delle Capitaneria di Porto, è attualmente Presidente regionale siciliano del centro di azione giuridica di Legambiente, membro dell’ufficio di presidenza nazionale del Ceag. Collabora, inoltre, alla rivista online ambientediritto.it

Ennio Bonfanti inizia fin da ragazzo la sua attività da appassionato di birdwatching, ed è stato via via sempre più impegnato nell’associazionismo ambientalista ed animalista, inizialmente nella provincia di Caltanissetta. Nel 1993 era già Delegato regionale della LAC siciliana, facendo poi parte del Direttivo Nazionale oltre che vicepresidente Nazionale della stessa Associazione. Responsabile dell’ Ufficio legale della LAV nazionale, nonché del Settore fauna-caccia-pesca, fino al 2006. Nel 2008 è socio fondatore del WWF di Caltanissetta divenendo poco dopo coordinatore regionale delle Guardie giurate volontarie del WWF in Sicilia. Autore di numerose pubblicazioni e dossier su tematiche relative alla tutela della fauna, alla zoomafia ed in generale alla protezione degli animali, è stato nominato “ausiliario di polizia giudiziaria” da parte delle Forze dell’Ordine (in Sicilia ed in Campania) e, in tale veste, ha partecipato ad operazioni per la repressione del traffico di fauna selvatica e dei reati contro gli animali e l’ambiente.

Ennio Bonfanti e l’Avv. Nicola Giudice hanno più volte collaborato nella stesura di innumerevoli ricorsi e denunce. Un affiatamento ormai decennale che sono lieti di mettere a disposizione dei lettori di GeaPress.

PER CONTATTARLI COMPILA L’APPOSITO FORM

Chi deve soccorrere un animale ferito?

20 maggio 2011 | DOMANDA:   Egr. Avvocato, non ricevendo risposte dalle cosiddette "istituzioni",mi rivolgo a lei per una domanda.. Nel caso si avvisti un animale ferito o presunto tale per strada o in un punto rischioso per tentare un soccorso personale, CHI è preposto ad agire per l'intervento? Volevo sapere, poi, se possibile,se è normale che una amministrazione comunale sia priva di un ufficio per i diritti  animali..il Comune di Siena lo è... Ringraziando anticipatamente,porgo cordiali saluti. ...
Leggi tutto 1 commento

Che fine fanno gli animali “da reddito” sequestrati?

06 marzo 2011 | DOMANDA: Che fine fanno gli animali "da reddito" sequestrati ad allevatori e macellatori abusivi? Una lettrice da Roma RISPOSTA: Anche se il quesito è un po’ generico, possiamo prospettare due diverse risposte. La prima è relativa al sequestro “sanitario” o amministrativo, normalmente disposto dai veterinari dell’ASL e dal Sindaco. Tale tipo di sequestro (disciplinato, tra gli altri, dal Regolamento di Polizia Veterinaria D.P.R. n. 320 del 08.02.1954  e dal T.U. delle...
Leggi tutto Lascia un commento

Se al ristorante servono carne di zebra o cammello?

09 febbraio 2011 | DOMANDA: Salve, vi sottopongo un quesito relativo alla somministrazione in ristoranti di carni di animali esotici. Ho bisogno di capire come è normata, a cosa si devono attenere i ristoratori e chi ne fa commercio rispetto alla provenienza e alle norme sanitarie. Esempio concreto un ristorante di queste parti, propone carne di: zebra, antilope, cammello, canguro, bisonte e gnu, oltre a cervo e struzzo. Certo di alcuni di questi non esistono allevamenti in Italia...saranno importati, ...
Leggi tutto Lascia un commento

Roma: animali in vetrina…

28 gennaio 2011 | DOMANDA: Ciao, vorrei un'informazione su un articolo del regolamento di Roma per la tutela e il benessere degli animali. Il punto 2 dell'art. 20 afferma che è fatto divieto agli esercizi commerciali fissi di vendita di animali da compagnia di esporre animali dalle vetrine o all' esterno del punto vendita. Ma se un negozio ha la vetrina interna, nel senso che una porta,un antinegozio con vetrine e poi la seconda porta, ovviamente spalancata, commette comunque questo reato? mi spiego meglio: q...
Leggi tutto 2 commenti

Problemi di vicinato perchè il gatto sconfina…

28 gennaio 2011 | DOMANDA: Gentile Avvocato, abito con la mia famiglia in prov. di  Milano in un contesto di villette a schiera da circa quattro anni. Le scrivo dopo l 'ultima sfuriata dei nostri vicini di casa nei nostri  confronti. Il motivo sarebbe l'eventuale "visita" nel loro giardino   da parte di una delle nostre gatte. I tizi in questione, pur non arrivando alle minacce vere e proprie ci stanno creando una situazione di notevole disagio aggredendoci verbalmente. Si tratta, ovviamente, di person...
Leggi tutto 3 commenti