cervo oreste
GEAPRESS – Sono stati liberati i cervi rimasti bloccati in un’area della Foresta del Cansiglio. Il Governatore del Veneto Luca Zaia aveva infatti disposto l’immediato invio di balle di fieno ma qualcuno aveva nel frattempo provocato uno squarcio nella rete consentendo ai poveri animali di fuggire da una zona orami coperta da uno spesso strato di neve. Alcuni di loro, nelle scorse ore, erano morti.

Sembra che in loco sia avvenuta una vivace discussione tra il concessionario dell’area ed un escursionista che sarebbe stato accusato di avere provocato lo squarcio per fare fuggire i cervi. Fatti che dovranno ora essere accertati dal Corpo Forestale dello Stato intervenuto nei luoghi.

L’intero svolgersi della vicenda non è però sfuggito al Consigliere Regionale Andrea Zanoni (PD) notoriamente attento alle tematiche di protezione degli animali e dell’ambiente. Zanoni informa di avere scritto al Corpo Forestale dello Stato invitandolo ad indagare sull’ipotesi dei reati di maltrattamento e uccisione di animali. Il Consigliere ha poi direttamente chiamato Veneto Agricoltura al fine di valutare revoca della concessione demaniale al responsabile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati