nutria
GEAPRESS – La Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha approvato il nuovo Regolamento sulla prevenzione e gestione delle specie esotiche cosiddette invasive. L’eurodeputato PD Andrea Zanoni, vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo, dopo avere proposto degli emendamenti che prevedevano di vietare ogni tipo di crudeltà nel contenimento non violento delle specie aliene invasive, è riuscito comunque  a fare approvare la possibilità di considerare anche i  metodi di eradicazione non letali. Questo al fine di cercare di gestire il fenomeno in modo sostenibile e responsabile.

Ad essere stata approvata in Commissione Ambiente è la proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive. Il Relatore è l’eurodeputato Pavel Poc (ceco, socialista). In definitva si tratta di specie la cui introduzione o diffusione potrebbe compromettere la biodiversità e i servizi ecosistemici, oppure che potrebbero impattare negativamente sull’ambiente, sulla salute umana e sullo sviluppo socioeconomico. Le specie esotiche invasive includono animali, piante, funghi e microrganismi e interessano la massa terrestre e i corpi idrici, i mari e le isole.

Avevo presentato degli emendamenti che proibivano a chiare lettere l’utilizzo delle violenza nella gestione di queste specie, purtroppo non sono passati, anche se verranno presi in considerazione  anche metodi non letali, che personalmente avrei voluto obbligatori – ha dichiarato l’On.le Zanoni – Tuttavia il compromesso finale ha tenuto anche conto delle mie indicazioni sulla partecipazione del pubblico, l’istituzione di un organo scientifico a livello europeo e di un forum specializzato sulle specie esotiche e invasive”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati