GEAPRESS – I rospi di Treviso approdano in Consiglio Provinciale. Lo rende noto la sezione cittadina dell’ENPA che già dallo scorso marzo (vedi articolo GeaPress) è impegnata nel salvataggio di migliaia di rospi. Il Consigliere Giorgio Granello (LN), raccogliendo l’appello dei volontari presenti nell’ultima riunione di Consiglio con un vistoso striscione salva-rospi, presenterà oggi un’apposita mozione.

Se verrà approvata, il Consiglio Provinciale dovrà impegnarsi a dare corso ad una efficace azione di salvataggio. I volontari dell’ENPA, si augurano che venga istituito un gruppo di lavoro che preveda la presenza di tecnici, biologi e degli stessi volontari. Il tutto per stilare nella maniera più opportuna un progetto utile ad individuare le soluzioni appropriate in base anche alle caratteristiche dei luoghi.

I rospi – ricorda Adriano De Stefano, Presidente ENPA di Treviso – già da marzo, con l’innalzamento delle temperature, si risvegliano dal letargo ed iniziano la loro migrazione verso gli specchi d’acqua. Purtroppo lungo il tragitto devono attraversare le strade, e ne muoiono a migliaia

L’ENPA, ma anche altre Associazioni, si sono impegnate in questi mesi ad installare reti di protezione utili a fermare gli anfibi prima che lo facciano le ruote delle automobili. A migliaia, specie tra il Montello ed i laghi di Revine, sono stati raccolti e trasportati oltre la carreggiata. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).