intimidazione oipa
GEAPRESS – Il 22 dicembre scorso l’abitazione di una Guardia Zoofila del Nucleo di Trapani dell’OIPA, è stata violata e gravemente vandalizzata. A darne comunicazione è la stessa OIPA che sottolinea come, in assenza dei proprietari, l’abitazione è stata messa a soqquadro, i muri ed il mobilio imbrattati con spray rosso, gli elettrodomestici cosparsi di liquido infiammabile. Su un mobile è stata tracciata l’emblematica scritta “guardie zoofile off”, mentre alcune foto sono state gettate sul pavimento e coperte con croci.

In merito a quanto accaduto sono state allertate immediatamente le Forze dell’Ordine ed è stata sporta denuncia contro ignoti.

Secondo l’OIPA, l’azione intimidatoria sembrerebbe essere diretta conseguenza della ricca attività anticrimine che il nucleo di Guardie Zoofile di Trapani sta mettendo in campo per contrastare i reati che hanno come vittime gli animali. Basti pensare, riferisce sempre l’OIPA, al recente recupero di un cane che vagava da giorni con un dardo che gli era stato sparato nel naso (vedi articolo GEAPRESS), o a vari sequestri di animali tenuti in condizioni di maltrattamento.

Stiamo smuovendo carte pericolose – afferma Danilo Catania, coordinatore delle Guardie Zoofile OIPA Trapani – ed è evidente che stiamo dando fastidio a qualcuno. Ricordiamo che le Guardie Zoofile sono volontarie e intervengono su segnalazione per prevenire e reprimere i reati contro gli animali. Nonostante si tratti di un’attività di volontariato, espone a rischi notevoli dovuti al fatto che spesso ci si scontra con veri e proprio criminali che agiscono calpestando i diritti dei più deboli credendo di poter agire indisturbati sono perché si tratta di animali”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati