foto
GeaPress – Le prime informazioni riferite dall’Ufficio Stampa di Animalisti Italiani Onlus (Rizzi è da ieri il coordinatore nazionale) riferiscono di una presunta aggressione che sarebbe forse stata messa in atto da un cacciatore che lo stesso Rizzi aveva denunciato per le condizioni di detenzione di un cane.

Una denuncia sulla quale si era trovato un accordo, salvo la consegna del cane. Non è chiaro cosa sia successo stamani, ma Rizzi è dovuto ricorrere al Pronto Soccorso, dove attualmente si trova, accusando  difficoltà respiratorie ed un forte mal di testa.

Secondo una prima ipotesi sembrerebbe che  il coordinatore di Animalisti Italiani Onlus sia stato afferrato per il collo e spinto contro un’automobile posteggiata nei pressi. Forse coinvolta anche una attivista dell’associazione.

Rizzi, a seguito dell’accaduto, avrebbe subito richiesto l’intervento della Polizia di Stato ma non è ancora chiaro se prima dell’arrivo delle Forze dell’Ordine, Rizzi si sia recato al Pronto Soccorso accusando, come riferito dall’Ufficio Stampa di Animalisti Italiani Onlus, difficoltà a respirare. In merito ai fatti, è stata diffusa la foto in copertina che mostra Rizzi con evidenti arrossamenti al collo.

 
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati