SONY DSC
GEAPRESS – Accertamenti in corso dei Carabinieri di Taranto dopo che i militari della Stazione di Talsano hanno rinvenuto 4,5 chilogrammi di esplosivo forse da utilizzare per la pesca di frodo. Un fenomeno, quello dell’uso delle bombe, ancora in uso tra i pescatori di frodo di Taranto.

L’esplosivo è stato trovato la notte scorsa in prossimità di un rudere dismesso nei pressi di viale Jonio a Talsano. Il materiale esplodente era occultato tra la fitta vegetazione di un canneto. Si tratta di tre ordigni esplosivi artigianali di media potenza del peso di kg 1,5 cadauno.

I Carabinieri sono intervenuti nell’ambito del piano straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolar modo di quelli intimidatori. Nel mese di maggio, infatti, alcuni atti di tal genere hanno interessato  esercizi commerciali del capoluogo jonico. Dunque i controlli del Comando Compagnia espletati con l’utilizzo di diverse pattuglie che hanno vigiliato l’abitato e le campagne circostanti.

Nei luoghi è intervenuto il personale artificiere antisabotaggio della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo che ha repertato, messo in sicurezza e sequestrato i tre artifizi artigianali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati