cavallo fuoco
GEAPRESS – Si purificano, forse per ricordare la fine di una antica  epidemia che li aveva decimati. Per rivivire la tradizione  a San Bartolomé de Pinares si è scelta la ricorrenza proprio del Santo Protettore degli animali. Ogni 19 gennaio, infatti, i cavalieri attraversano  un cumulo di ramaglia dato alle fiamme. Il fumo ed il fuoco, dicono in loco, benedice  e protegge i cavalli. Con quale animo i poveri equidi vanno sul fuoco, non è stato chiesto.

Il rito si è ripetuto ieri nel piccolo paese della  Castiglia e León, in Spagna.

Su tutte le furie gli animalisti spagnoli che hanno sommerso di e-mail  sia il municipio locale che gli stessi eventi facebook aperti per l’occasione. “I cavalli non possono che essere terrorizzati da quel passaggio“, hanno riferito gli animalisti. La festa delle “Las Luminarias” si è però svolta regolarmente, nonostante le proteste. I cavalli, dicono gli affezionati della manifestazione, saranno protetti dalle malattie tutto l’anno. Chissà, se non dalle ustioni, almeno dalla paura del fuoco.

VEDI VIDEO DELLA “FESTA”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati