carne bovina
GEAPRESS – Critiche dell’associazione Animalisti Italiani Onlus a seguito di quella che viene definita “la bizzarra linea” di una proposta di legge presentata in casa Forza Italia.

In sintesi, afferma sempre Animalisti Italiani, una proposta che prevede il carcere per chi impone a minori di 16 anni regimi alimentari privi di sostanze essenziali per la crescita. Per l’associazione si tratterebbe di una crociata contro il veganesimo, sulla scia della speculazione mediatica sul recente caso di una bambina figlia di genitori vegani, ricoverata per una situazione clinica grave, che però non è stata diagnosticata dai medici come causa della dieta vegana.

L’impostazione della proposta di legge è completamente sbagliata – afferma Walter Caporale, presidente dell’Associazione Animalisti Italiani Onlus – La dieta vegana è del tutto sostenibile, anche per i bambini, ovviamente accompagnata da una corretta informazione sui prodotti da consumare e da un pediatra che controlla l’evoluzione della crescita ed eventualmente gli integratori da assumere e ogni provvedimento utile per la loro salute”.

Una linea sostenuta anche dal presidente dell’Associazione Pediatri della Liguria Alberto Ferrando, che nei mesi scorsi ha sottolineato come la dieta vegana non sia di per sé dannosa o insostenibile per un bambino, purché lo stesso venga seguito da un pediatra, come per tutti i minori, in modo da controllare il percorso alimentare.

Lo stesso Ministero della Salute – dichiara Pier Paolo Cirillo, vicepresidente di Animalisti Italiani Onlus – nella nota pubblicazione ‘Quaderni del Ministero della Salute’ del 25 ottobre 2015, ha certificato la bontà dei regimi privi di alimenti di origine animale. Inoltre lo stesso Ministero ha ribadito con una direttiva che ‘le diete vegetariane e vegane non devono essere accompagnate né comunque giustificate da una prescrizione medica’, sottolineando che il regime alimentare vegano non comporta reali pericoli per nessuno !!

Animalisti Italiani Onlus, proprio nell’ottica di informare le persone sulla sostenibilità delle scelte alimentari, guarda con favore al percorso intrapreso dal nuovo sindaco di Torino Chiara Appendino, che vuole promuovere campagne di sensibilizzazione per far capire come le diete vegetariana e vegana siano più salutari per le persone e sostenibili per l’ambiente.

La Appendino – conclude la nota di Animalisti Italiani Onlus – ha precisato che non ci sarà nessuna imposizione per chi vuole continuare a consumare carne. Informazione e non divieti, l’opposto dell’assurda proposta di legge di Forza Italia, che ci auguriamo verrà derubricata a goliardata di mezza estate”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati