prince
GEAPRESS – Contattò PETA e scrisse nella copertina di uno dei suoi album come veniva prodotta la lana. E’ uno degli aneddoti che la più grande associazione animalista al mondo ha voluto ricordare di Prince, morto oggi negli studio di Chanhassen, dove registrava.

Nel suo ricordo PETA ha volto evidenziare l’impegno vegano di Prince e la ferma convinzione che gli animali non andavano mangiati ne usati in altra maniera, come nel caso della lana.

Il fatto che gli animali non si dovessero mangiare divenne il tema centrale di “Animal Kingdom” la canzone donata a PETA in occasione del ventesimo anniversario di attività nella città di New York.

Prince, nel corso di uno dei suoi concerti, arrivò a richiamare un suo fan invitandolo a non indossare più la giacca in pelle con la quale si era recato all’evento. Quando gli venne poi chiesto del suo impegno nei confronti degli animali con tanta sofferenza che colpisce l’uomo, Prince rispose che la compassione è una grande parola, che non conosce confini.

Foto della NASA per ricordare Prince
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati