GEAPRESS –  Undici gabbiani reali sono stati liberati nei giorni scorsi presso la laguna di Capo Peloro, a Messina. La piacevole notizia ha però un risvolto tutto particolare. Come riferito da Deborah Ricciardi, Presidente dell’Associazione MAN (Associazione Mediterranea per la Natura) tutti gli uccelli erano rimasti bloccati da uno stop burocratico. I gabbiani erano stati ricoverati, ormai da tempo, per varie cause. Tutti curati e perfettamente riabilitati attendevano un semplice nulla osta.

Evidentemente, però, il prossimo cambio di stagione ha rimescolato non solo la stabilità estiva trascorsa dai gabbiani nel Centro Recupero Fauna Selvatica dell’Azienda Foreste Demaniali gestito dall’Associazione MAN. Grazie, infatti, alla sinergia con il nuovo dirigente della Ripartizione Faunistico Venatoria della Provincia di Messina, dottor Giovanni Dell’Acqua ed il contributo di vari Enti preposti, tra cui l’Azienda Foreste Demaniali, tutti hanno potuto riconquistare finalmente la libertà perduta.

Non erano gli unici in attesa che finisse il nullo attendere. Appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno, infatti, altri uccelli saranno liberati. Tra loro, Civette, Allocchi e Barbagianni. La natura li attendeva, ma loro avevano i soliti impegni burocratici.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).