lunotto rotto
GEAPRESS – L’automobile del responsabile del WWF della Penisola Sorrentina Claudio D’Esposto è stata nelle scorse ore vandalizzata da un gruppo di balordi che hanno provveduto pure a sporcarla con dei sacchetti dei rifiuti ed arrivando addirittura a causare evidenti danni alla carrozzeria camminando sul tetto.

L’automobile, una Fiat Panda di colore bianco, ha riportato inoltre la foratura di una ruota, la rottura del vetro del lunotto anteriore, la manomissione del cofano, oltre il distacco del paraurti anteriore e l’asportazione di un faro.

Già nel passato l’autovettura del responsabile WWF aveva subito danni verosimilmente da ricollegare alle battaglie ambientaliste condotte a nome del WWF. “Sono amareggiato – ha affermato Claudio D’Esposito – Gli episodi vandalici si aggiungono alla serie di minacce verbali e aggressioni fisiche ricevute nei tanti anni di attivismo a difesa della natura, sempre prontamente denunciate. La penisola sorrentina è divenuta un luogo difficile da vivere, ancor di più per chi tenta di cambiare le cose denunciando e combattendo abusi e soprusi a tutela della propria terra“.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati