orsetta morena
GEAPRESS – L’orsetta Morena, recuperata dal Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise il 23 Maggio scorso alla periferia di Villavallelonga (AQ) (vedi articolo GeaPress), si trova attualmente nell’ambiente appositamente predisposto dall’Ente Parco in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato. Ne da comunicazione lo stesso Ente che precisa come tali precauzioni sono state prese al fine di garantire le condizioni necessarie per favorirne il recupero e il ritorno in natura.

L’orsetta è ora svezzata. Dopo 45 giorni dal ricovero nelle strutture del Parco ha triplicato il suo peso, raggiungendo ora 9,1  chilogrammi

Terminato lo svezzamento, lo sforzo del personale del Parco sarà quello di nutrirla con alimenti che troverebbe facilmente in natura, quali insetti, frutti di stagione etc. Il cucciolo  è molto reattivo agli stimoli reagendo con risposte istintive. Così assicura il veterinario del Parco, Leonardo Gentile, a dimostrazione del buon grado di selvaticità. Un fatto che conforta rispetto all’obiettivo  di reimmissione in natura.

Consci delle difficoltà – riporta la nota dell’Ente Parco – in quanto si tratta del primo tentativo per l’orso bruno marsicano il Parco, sta concentrando i suoi sforzi in questo progetto consapevole della ridotta consistenza della popolazione e della fondamentale importanza che rivestono gli individui di sesso femminile per la conservazione della specie”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati