orso marsicano foto r. visci
GEAPRESS – Si allunga la lista di orsi morti rinvenuti nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

Nel corso di una perlustrazione  di  servizio eseguita stamani dalle Guardie del Parco in località Prato Cardoso, si è infatti rinvenuta la carcassa di un orso. Sul luogo del ritrovamento si è diretto il Servizio di Sorveglianza, il Veterinario, il Servizio Scientifico e gli Agenti del Corpo Forestale che hanno provveduto ad eseguire tutti i rilievi necessari. Presente nei luoghi anche il Presidente del Parco Antonio Carrara, per rendersi conto direttamente dell’accaduto.

La carcassa, già nel primo pomeriggio, è stata trasportata a Pescasseroli (AQ).

Si tratta comunque di resti in avanzato stato di decomposizione che escludono allo stato delle cose di potere formulare una ipotesi verosimile sulle cause della morte. L’animale era comunque un maschio adulto di circa 14 anni di età, conosciuto dai ricercatori del Parco con il nome di Ferroio.

La carcassa sarà trasportata in un centro specializzato per sottoporla a necroscopia per accertare le cause della morte.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati