papa francesco incontro media
GEAPRESS – Il matrimonio deve essere fecondo e non sterile. Non è inoltre meglio, sostituire i destinatari dell’amore con cani e gatti.

Questo, in sintesi, quanto riferito da Papa Francesco nel corso dell’omelia della Messa  celebrata a Santa Marta in Vaticano, innanzi ad una quindicina di coppie

L’intervento del Papa è stato sul matrimonio descritto come fedele, perseverante e fecondo. Ed è proprio sulla fecondità che  Papa Francesco ha voluto  un paragone che di certo verrà notato tra gli amanti degli animali.

Ad essere criticati sono infatti i matrimoni senza figli, “senza fecondità“. Un fatto addebitato ad una “cultura del benessere di dieci anni fa“. Una scelta che sembra far preferire “l’andare a conoscere il mondo, in vacanza“, cosi da stare tranquilli. Il Santo Padre a questo punto ha fatto riferimento all’amore di Gesù che “fa feconda la Chiesa con nuovi figli, Battesimi, e la Chiesa cresce con questa fecondità nuziale“. I matrimoni sterili per scelta, però, “a Gesù non piacciono“.

Da qui il riferimento al benessere ma a anche a chi quell’amore lo sostituisce con cani e gatti. “Ma è meglio forse – più comodo – avere un cagnolino, due gatti, e l’amore va ai due gatti e al cagnolino. E’ vero o no questo? Lo avete visto voi? E alla fine questo matrimonio arriva alla vecchiaia in solitudine, con l’amarezza della cattiva solitudine. Non è fecondo, non fa quello che Gesù fa con la sua Chiesa: la fa feconda”.

Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati