cane cassetta
GEAPRESS – Un grosso cane, morto e riposto all’interno di una cassetta per la frutta nel quartiere ZEN di Palermo.

La foto, infatti, mostra un animale di grossa taglia di colore bianco che, evidentemente, non si riesce a portare via. Della cosa è stata interessata pure l’ENPA ma in effetti, più che per lo smaltimento, buona regola vorrebbe che il corpo fosse sottoposto ad esame autoptico al fine di accertare le cause della morte.

Una delle tante vittime che contraddistingue la popolazione di cani randagi di Palermo. Il canile municipale, peraltro avviato a ristrutturazione senza che sia ancora chiaro dove andranno a finire i cani attualmente ospitati, è inadeguato ad affrontare tutte le emergenze di una città dove i cani randagi si contano a migliaia.

Si spera che almeno il corpo del povero cane, sistemato in una cassetta per la frutta del quartiere Zen, venga portato via al più presto. Le temperature del capoluogo siciliano sono infatti molto alte, tanto da sconsigliare simili “esposizioni”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati