garage suicida
GEAPRESS – Avrebbe deciso di farla finita assieme a tutti i suoi cani salvati da situazioni di maltrattamento.  Una donna di 62 anni avvenuta a Moreland Hills nell’Ohio. La dinamica sarebbe ora avvalorata dalla stessa Polizia e la notizia ha scosso non poco l’opinione pubblica.

La signora era da vari anni responsabile di una Fondazione che si occupava di diritti di animali. Tra i compiti anche quello di gestire un rifugio di cani salvati dai maltrattamenti. Il corpo della donna e quello di 32 cagnolini tutti appartenenti a varietà di piccola taglia, è stato trovato chiuso nell’abitacolo della propria autovettura posteggiata nel garage. Il suicidio sarebbe avvalorato da una nota rinvenuta nell’auto mentre la tecnica scelta è quella del monossido di carbonio.

Solo un cagnolino si sarebbe salvato in quanto vicino ad una presa d’aria.

Ancora da chiarire le motivazioni che hanno indotto al tragico gesto. La donna era molto conosciuta per la sua attività ed a quanto pare fin da ragazza impegnata sul fronte della protezione animale. Forse il terrore di dovere lasciare un giorno soli i suoi cani potrebbe avere indotto al drammatico gesto. La notizia, circolata in loco, è stata avvalorata da fonti giornalistiche.

Illesi, invece, venti gatti che si trovavano anch’essi nel rifugio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati