carabinieri forestale
GEAPRESS – Quasi immediata risposta del sindacato UGL Forestale alla conferenza stampa con la quale è stata annunciata la creazione di un nuovo Comando dei Carabinieri che, dal primo gennaio, assorbirà gli appartenenti del Corpo Forestale dello Stato (vedi articolo GeaPress). Comando che sarà alle dipendenze funzionali del Ministero delle Politiche Agricole.

Secondo Danilo Scipio, segretario generale dell’Unione Generale Lavoratori Corpo Forestale dello Stato, sarebbero stati ostentati dati su efficientamento e risparmi di gestione che secondo lo stesso Sindacato sarebbero stati “smentiti carte alla mano“.

In più – afferma Danilo Scipio – visto che questa “controriforma” non è ancora entrata in vigore ci chiediamo se nel frattempo sia stata cambiata la Costituzione Italiana perché, a quanto ci risulta, le leggi entrano in vigore solo dopo la firma del Capo dello Stato e la successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e ad oggi non abbiamo contezza che questi due fondamentali passaggi previsti dal nostro ordinamento democratico siano ancora avvenuti. Ci domandiamo quindi il perché di questa ennesima accelerazione rispetto ad un disegno che molti Giuristi non esitano a definire illegittimo e devastante”.

Da parte nostra – conclude Scipio – confidiamo sempre nell’autorevole intervento del Presidente della Repubblica Mattarella affinché il diritto inviolabile delle Donne e degli Uomini del CFS a non essere militarizzati coattivamente venga salvaguardato e tutelato”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati