rott
GEAPRESS – Si trova ora nel carcere di Pozzuoli a seguito di una rapina portata a segno grazie alla presenza di due cani di grossa taglia. Secondo quanto riportato dalla Questura di Napoli, la donna, prescelta la vittima, non avrebbe esitato ad aizzargli contro i due cani con i quali si accompagnava.

La vittima è un uomo che intorno alla mezzanotte, si è visto afferrare per il bavero della giacca. L’oggetto del prelievo era il portafoglio custodito nella tasca dei pantaloni. Contemporaneamente veniva dato ordine ai due cani di azzannare il malcapitato.

L’uomo, terrorizzato, ha tentato di coprirsi il volto con le mani, mentre la donna prelevava il portafoglio all’interno del quale vi era la somma di 85 Euro. Subito dopo fuggiva con i due cani. L’immediata segnalazione della vittima alla Polizia di Stato, attraverso il numero di emergenza 113, ha consentito agli agenti del Commissariato “Vasto Arenaccia”, corsi in suo aiuto ed agli agenti della sezione “Nibbio” dell’U.P.G., di bloccare ed arrestare la donna. Veniva così recuperata la refurtiva che era stata nascosta in un calzino indossato.

I poliziotti hanno richiesto l’intervento di personale veterinario, a cui sono stati affidati i cani.

La vittima, con i vestiti lacerati dai morsi dei cani, è stata condotto in ospedale per ferite multiple sul corpo, guaribili in 7 giorni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati