guardie enpa
GEAPRESS – Il fatto è accaduto presso il Distaccamento del Comprensorio Empolese Val d’Elsa nel comune di Montelupo Fiorentino. Lo scorso 17 ottobre, quando un Agente è rientrato dal servizio, ha trovato la propria auto personale graffiata su tutti i lati. Sul tetto dell’auto scritte tramite oggetto appuntito del tipo “Guardie Zoofile del cazzo”.

I danni arrecati sono di rilievo.

Le indagini sul danneggiamento, ivi compreso le scritte dispregiative, sono seguite dal Comando Stazione Carabinieri di Montelupo Fiorentino al quale è stata presentata precisa e dettagliata querela.

Tale atto vandalico è il quarto accaduto in questi ultimi anni. Il primo caso risale al 2011, quando nella cassetta delle lettere fu rinvenuta una busta con una cartuccia a palla unica con una missiva indirizzata al Vice Capo Nucleo e ad un agente con serie parole di minaccia di morte. Il secondo episodio accadde dopo poco tempo quando fu rinvenuto sulla porta dell’ufficio un sacchetto di deiezioni indirizzato alle Guardie Zoofile. Nei primi giorni del mese di ottobre del corrente anno, invece, toccò alla cassetta delle lettere presso il Comando in Firenze: due cartucce a palla cariche con la missiva intimidatoria a carico del Dirigente del Nucleo e al suo Vice.

Queste provocazioni, comunica l’ENPA di Firenze, minacce e danni patrimoniali sta logorando un corretto rapporto con la popolazione con la quale il personale lavora da anni in ausilio agli Enti Locali e i cittadini interessati.

La Protezione Animali tiene a far notare come le proprie Guardie hanno sempre agito nel rispetto delle normative per la tutela degli animali, ovviamente anche con interventi risolutivi per la tutela degli stessi, legittimati dalla competente Autorità Giudiziaria con la quale ha svolto e svolge indagini su deleghe specifiche o in stretta collaborazione con le forze di polizia.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati