GEAPRESS – Come gli effetti di una bomba, magari caduta dal cielo, che abbiamo avuto modo di vedere nelle cronache di guerra. Ed invece, ieri pomeriggio, si era a Milano, in Corso Vittorio Emanuele (vedi video in calce all’articolo). Una guerra, un’altra guerra, però, c’è per davvero. E’ quella contro gli animali. E’ stata messa in scena da Nemesi Animale alle 16.00 di ieri. Improvvisamente, nel bel mezzo dello shopping nel centro città, tutti caduti a terra, tra i passanti increduli.

Scopo di Nemesi Animale era attirare l’attenzione sulla strage silenziosa che quotidianamente miete milioni di vittime animali. Muoiono invisibili e inascoltati, dicono gli animalisti. Animali per pellicce, animali per salsicce, animali senza più vita. “In ogni istante – dicono da Nemesi Animale – ci sono animali che muoiono nei laboratori di vivisezione, nei macelli, negli allevamenti, impallinati dai cacciatori o scuoiati per farne pellicce. Una strage silenziosa e inascoltata che non si può più ignorare, ma che deve essere affrontata con serietà” – affermano da Nemesi Animale.

I militanti animalisti hanno deciso di non essere complici di ciò che non si ha nemmeno il coraggio di guardare. Per questo invitiamo a riflettere sull’importanza delle scelte personali, come quella di non cibarsi di animali o indossarne la pelliccia.

L’azione di Nemesi Animale è stata organizzata della Giornata Internazionale per i Diritti Animali, che ricorre il dieci dicembre. L’importante, però, è agire per i loro diritti in ogni momento, dicono sempre gli animalisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI VIDEO: