dicaprio
GEAPRESS – Da piccolo sognava di fare il biologo marino ed è sempre rimasto affascinato dal mare e dalla sua fauna. Lo ha detto Leonardo DiCaprio intervenendo nella giornata di ieri al Dipartimento di Stato americano nel corso della conferenza “Our Ocean” voluta dal sottosegretario John Kerry.

Poi l’annuncio ripreso da un tweet dello stesso DiCaprio “Attraverso la mia fondazione sto impegnando sette milioni di dollari  nei prossimi due anni per progetti di conservazione dell’oceano“. Già nel febbraio scorso DiCaprio si era impegnato con altri 3 milioni di dollari in interventi in favore del mare. In particolare si trattava del contrasto alle “drift gillnets”, ovvero chilometri di reti derivanti che provocano l’uccisione della grande fauna marina.

Proprio gli abusi nel settore della pesca sono stati ora ricordati da DiCaprio che ha evidenziato l’enorme danno causato dai sistemi di pesca non legali. Un monito che si ricollega alla recentemente condanna dal Presidente Obama che ha annunciato l’intenzione di volere intervenire contro la pesca abusiva ed in favore delle aree marine.

Mare in pericolo, ha ricordato DiCaprio nel corso della conferenza “Our Ocean”, anche per colpa del cambiamento climatico e delle attività umane in generale.

Se non facciamo qualcosa per salvare adesso i nostri oceani – ha dichiarato Leonardo DiCaprio –  non saranno solo gli squali ed i delfini a pagarne le conseguenze, ma tutti noi compresi i nostri figli ed i nostri nipoti“. DiCaprio, a questo proposito, ha voluto ricordare di avere personalmente osservato la devastazione della barriera corallina mentre, nel corso dei suoi viaggi in mare (DiCaprio è un appassionato subacqueo) si è imbattuto in motopesca illegali che si spingevano fin dentro i confini delle aree protette.

Un nuovo impegno per uno dei personaggi dello spettacolo più famosi al mondo, già evidenziato con precedenti  interventi di beneficienza, come nel caso della lotta la bracconaggio degli elefanti ed al commercio dell’avorio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati