andrea zanoni ca
GEAPRESS – La Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha approvato ieri il  nuovo regolamento sulla Sanità Animale (destinato poi in Commissione Agricoltura) che introduce importanti novità tra cui il limite di 8 ore nel trasporto degli animali destinati ai macelli.

Approvati inoltre importanti emendamenti dell’eurodeputato PD Andrea Zanoni in tema di divieto di cattura e detenzione di richiami vivi per la caccia, divieto importazione uccelli selvatici morti, nessuna deroga per trasporto ungulati, divieto detenzione animali selvatici catturati come animali da compagnia.

La Commissione ENVI è riuscita ad inserire in questo nuovo regolamento, che si propone di fondere in un unico quadro normativo quasi 50 direttive per ridurre e semplificare la legislazione esistente, importanti norme relative al benessere degli animali per colmare le attuali lacune che nella pratica si traducono in inutili sofferenze per gli animali da allevamento – ha dichiarato Zanoni – Inoltre è arrivata l’ora di dire basta a pratiche barbare e incivili come l’utilizzo di uccelli vivi da richiamo nella caccia, una prassi che costituisce un’autentica tortura per migliaia di piccoli volatili”.

Sui richiami vivi, Zanoni ricorda che “la direttiva Uccelli vieta la cattura tramite reti da uccellagioni nei roccoli, divieto spesso infranto in alcune regioni italiane come il Veneto. La soluzione migliore, a mio avviso, è proibirne il loro utilizzo per risolvere il problema all’origine e cancellare una delle pratiche più efferate della caccia”.

Sul trasporto degli animali destinati ai macelli, l’eurodeputato ricorda la petizione 8hours che ha visto la consegna di un milione di firme nel giugno 2012 all’allora Commissario Ue competente John Dalli per chiedere il limite massimo di 8 ore nel trasporto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati