lumaca II
GEAPRESS – Per legge se ne potrebbero raccogliere non oltre il chilo. Invece, a Montenero Val Cocchiara, in provincia di Isernia,  una persona è stata sanzionata dal Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Colli a Volturno, con l’accusa di averne raccolte ben ventidue chili. Un po’ troppo per non accorgersene.

I fatti sono accaduti in località Pantano. La segnalazione era pervenuta dai Carabinieri in pattuglia in una zona definita di particolare pregio naturalistico.

Le lumache, ricorda il Corpo Forestale dello Stato, sono in diminuizione per vari motivi. Tra questi lo sfruttamento agricolo e la raccolta per uso alimentare. Il fatto, poi, che si tratti di “lumache” non deve condurre a grossolani giudizi. Sempre la Forestale, infatti, tiene a precisare come le specie poco appariscenti ai nostri occhi, possono anch’esse avere un valore ecologico e naturalistico di rilievo. Fanno parte della grande rete alimentare nella quale svolgono una funzione di equilibrio su tutta una serie di sistemi e micorsistemi ecologici.

Le lumache sono state sequestrate e liberate a cura del Corpo Forestale dello Stato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati