gatto nero
GEAPRESS – Ci sarebbero anche i gatti bianchi al centro dei riti satanici che, come è noto, allarmano in coincidenza della festa di Halloween. A sottolineare il potenziale pericolo è il META (Movimento Etico Tutela Animali) che invita a stare attenti non solo per i ben più noti gatti neri ma anche per quelli bianchi. Tutti i gatti, però rischierebbero grosso.

Gli attivisti promettono di vigilare sulle eventuali sparizioni e scoprire gli autori di gesti che non si esita a definire criminali. Se qualcuno ha invece segnalazioni utili può conttare il META anche in forma anonima utilizzando la seguente mail: associazionemetaonlus@gmail.com

In Italia, in più occasioni, si è diffuso l’allarme di riti satanici che farebbero uso di gatti ma anche di altri animali. Particolarmente importanti sarebbero inoltre i giorni  coincidenti con la festa di Ognissanti. Negli ultimi anni, volendosi attenere ai servizi comunicati dalle Forze dell’Ordine e che hanno portato alla denuncia di persone, si è avuta notizia di riti diversi da quelli satanici ma che comportavano morte e sevizie sugli animali. Si tratta di forme religiose sincretiche tra Cristianesimo e riti pagani di derivazione africana, praticate soprattutto nell’america centro meridionale.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati