cane fratta
Saranno i Carabinieri di Frattamaggiore (NA) a cercare di far luce su quanto  avvenuto stamani nella Villa Comunale. Di certo, a terra, c’era Masaniello un grosso Pit bull di circa nove anni ucciso dai colpi di pistola che sarebbero stati sparati da una Guardia Giurata.

Accanto al cane il proprietario che piangeva a dirotto e gli amici di quest’ultimo. L’animale sembrava presentare un foro con tracce di sangue in prossimità della parte mediale anteriore del costato sinistro, ma non è ancora chiaro quanti siano stati i colpi sparati.

Secondo le informazioni raccolte in loco sembra che Masaniello fosse un cane già conosciuto e non problematico. Poi un litigio con un altro cane e gli spari che sarebbero conseguiti. Su questa prima versione, però, non sembra che ci sia concordia tra i testimoni i quali, verosimilmente, saranno sentiti dai Carabinieri che dovranno fare luce anche su una presunta aggressione nei confronti della Guardia Giurata. Di certo, da parte di quest’ultima, non è pervenuta finora la versione dei fatti mentre gli inquirenti mantangono il massimo riserbo.

Quello che però sembra avere scosso nei luoghi, oltre alla fine del povero Masaniello, è l’uso dell’arma all’interno della Villa Comunale frequentata da numerose persone.

L’area dove è avvenuto il fatto è stata isolata dai Carabinieri accorsi poco dopo il fatto. Nessuna ipotesi di reato è stata fino ad ora avanzata.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati