GEAPRESS – Greenpeace, WWF, Legambiente e Terra! hanno oggi annunciato una denuncia formale all’Authority televisiva e all’ Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, a seguito della pubblicità, riportata da alcuni giornali e network televisivi nazionali, della Asia e Pulp & Paper (APP), multinazionale sino-indonesiana della carta.

Visioni leggermente (…. per modo dire) diverse sulle responsabilità della deforestazione della foresta di Sumatra. Concetto ancor più controverso vedendo proprio la pubblicità della multinazionale, dove una gigantesca impronta di tigre capeggia la seguente scritta “per scoprire il nostro impegno a favore della biodiversità, seguite le nostre tracce“.

Greenpeace, WWF, Legambiente e Terra! chiedono all’Authority di intervenire urgentemente affinchè venga eliminato ogni messaggio fuorviante.

Al centro della diatriba vi sarebbero concessioni governative in aree ad alto valore conservazionistico, oltre che responsabilità nell’abbattimento, assieme all’altra multinazionale della carta APRIL, di oltre un milione di ettari di foresta naturale.

Particolare apprensione delle Associazioni è anche per le sorti della tigre di Sumatra sempre più minacciata dall’estinzione.

Secondo le quattro Associazioni la legge indonesiana vieta la conversione in piantaggioni industriali delle aree a suolo torboso. La denuncia di Greenpeace, WWF, Legambiente e Terra! è corredata da un ampio dossier su quelle che, secondo le Associazioni, sarebbero le prove sulla responsabilità della multinazionale della carta nella deforestazione delle foresta di Sumatra.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati