GEAPRESS – La parola d’ordine è contaminazione, tra natura e design. Eco-ntamination è una selezione non convenzionale di prodotti, idee, proposte di aziende che hanno la volontà di fare dell’etica un punto di riferimento. Una non-fiera che non prevede stand  ma occasioni di incontro, di sperimentazione, di degustazione, di prova.

L’idea, del team di Equology ideatore dell’evento, è quella di presentare in un’unica location ditte italiane ed estere che propongono prodotti che del rispetto degli altri esseri viventi, dell’ambiente, della legalità hanno fatto la loro materia prima.

Si va dai vini biologici prodotti nelle terre confiscate alla mafia ai prodotti di bellezza naturali e biodinamici, dai parco giochi a energia solare al petfood per cani e gatti 100% bio e vegetale, dalle borse e accessori di tendenza creati con le linguette delle lattine di alluminio a quelli creati con carte di cioccolatini e riviste, indossati da celebrities e personaggi dello star system sensibili a queste tematiche. E tanto altro ancora.

Attraverso  degustazioni per umani e non, workshop e microeventi l’obiettivo è, anche, di trasformare il consumatore passivo, quello da shopping tanto selvaggio quanto inutile, in “consumattore” capace di valutare, provare ed acquistare in maniera consapevole.

Eco-ntamination per fare in modo che l’eco e l’equo friendly diventino parte della quotidianità di tutti e non semplicemente eccezione, prodotto di nicchia o moda del momento.

Eco-ntamination sarà presente da oggi fino a domenica 17 al Fuorisalone di Milano – Spazio Botta 8 Porta Romana Design.

E allora si allo shopping (magari anche selvaggio) ma a cuore leggero.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati