manifesto Segreti d'Autore
GEAPRESS – “Natura della Legalita’. Legalita’ della Natura”. Questo il titolo della sesta edizione di Segreti d’Autore – Festival dell’Ambiente, delle Scienze e delle Arti che si svolge tra gli affascinanti borghi storici del Cilento, proprio nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Una manifestazione che apre un’indagine sull’ambiente, sulla legalità, sulle scienze e sulle arti, che si propone come osservatorio civile dei rapporti tra il patrimonio culturale italiano e studiosi, scrittori, associazioni, musicisti, attori impegnati per la sensibilizzazione del connubio uomo – territorio.

Il Festival è nato sei anni fa da un’idea dello scrittore e regista Ruggero Cappuccio, di cui abbiamo apprezzato lo splendido “Paolo Borsellino. Essendo Stato” andato in onda lo scorso 19 luglio su Rai Storia e Rai Uno, e dalla regista e attrice Nadia Baldi, in una location tutt’altro che casuale.

Un festival nel cuore del Parco Nazionale del Cilento. Una terra – sottolinea Ruggero Cappuccio direttore artistico del Festival – in cui si danno appuntamento il mare di Ulisse e Parmenide, il pensiero paradossale di Zenone, le taglienti verità di Giambattista Vico. Una manifestazione lontana dal concetto di intrattenimento effimero Un appuntamento per nutrire l’intelligenza delle minoranze sensibili. Un’iniziativa sul fronte della legalità delle arti e delle scienze per difendere uno dei territori naturali più belli del mondo. Segreti d’Autore sfata il falso mito dell’immobilismo del Sud”.

L’attenzione ai temi del sud, alla Sicilia ed in particolare a Palermo degli ideatori del Festival si conferma anche quest’anno con la presenza dei giornalisti di GeaPress che, il 29 luglio, parleranno di controllo del territorio, traffico di fauna selvatica e corse clandestine di cavalli a Palermo. Presenti al Festival anche l’associazione Addiopizzo di Palermo, il Presidente nazionale della LIPU e di Legambiente Campania.

E ancora Palermo sarà protagonista nello spettacolo L’arte italiana del furto, di e con Ruggero Cappuccio, che indaga sulla sparizione della Natività di Caravaggio avvenuta nell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo, nel 1969. L’opera, tra le sette prime teatrali nazionali ospitate dal Festival, andrà in scena il 1 agosto nel settecentesco Palazzo Coppola di Valle Cilento.

Segreti d’Autore si inaugura stasera con Luca Zingaretti in un suggestivo incontro che ha come cornice il meraviglioso borgo di Valle (Sessa Cilento) e Palazzo Coppola. Ruggero Cappuccio dialogherà con il celebre attore, ripercorrendo la sua carriera tra televisione, cinema e teatro. Durante l’incontro sarà conferito il Premio Segreti d’Autore 2016 a Luca Zingaretti, opera realizzata da Mimmo Paladino.

Un programma ricchissimo di appuntamenti, tra cui si segnala il 5 agosto quello con il Procuratore Antimafia Franco Roberti, ed in cui saranno proposti anche percorsi naturalistici, laboratori teatrali, mostre, seminari. E’ possibile consultare qui il PROGRAMMA COMPLETO.

Il Festival Segreti d’Autore, che si svolgerà dal dal 25 luglio al 14 agosto 2016, è un’iniziativa che fa parte del progetto “Itinerari culturali e religiosi” dalla Regione Campania, a cura della Scabec Spa, finanziato con fondi del Piano Operativo Complementare (POC).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati