discarica
GEAPRESS – Un’ampia discarica interrata è stata scoperta dal personale del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) del Comando Provinciale di Napoli a Casal di Principe, in provincia di Caserta, nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”. Al suo interno i Forestali, a seguito di scavi che durano ormai da diversi giorni, hanno rinvenuto in un fondo di circa 18mila metri quadrati 150mila metri cubi di rifiuti che conterrebbe scarti di lavorazione edile, plastiche varie e soprattutto “un mare di maleodoranti fanghi industriali seppelliti”.

Secondo il Corpo Forestale dello Stato tali sostanze sarebbero state interrate probabilmente diversi anni addietro, creando una discarica a forma di “tappo”. I fanghi una volta sversati, si sono adagiati colmando ogni spazio. Adesso si presentano, duri, compatti, di colore grigio con striature verdognole, dal persistente odore acre.

I materiali sono stati prelevati e campionati dai tecnici Arpac della Campania per essere sottoposti ad accurate analisi al fine di accertare le cause di contaminazione del terreno.

Le indagini, partite dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia e condotte dal Corpo forestale dello Stato, sono tuttora in corso.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati