premio scuola
GEAPRESS – Un concorso di pittura a premi, indetto dalle associazioni animaliste di Vicenza e riservato alle scuole primarie della valle del Chiampo.

Una posto ed una data non causale, visto che  proprio da quelle parti il 25 aprile si svolge l’annuale  fiera degli uccelli. Iniziativa ovviamente criticata dagli ambientalisti che sottolineano l’uso che di tale animali viene fatto per i richiami dei cacciatori.

Quest’anno, assieme ad altre iniziative messe in campo per contrastare quella che gli organizzatori definiscono una  “barbarie contro gli animali”,  si è pensato proprio ad  un concorso di pittura per le scuole primarie.

Con un monte premi pari a 1200 euro in libri, si è inteso così far riflettere bambini ed insegnanti sul valore della libertà. Un valore assoluto, che ha un significato profondo anche nel caso degli animali.

Trentasei classi elementari, vale a dire almeno 700 bambini e famiglie,  sono state coinvolte in questo percorso. Un successo dimostrato dallo stesso impegno profuso nell’affrontare il tema proposto.

Particolarmente emozionante la cerimonia di premiazione. Un piccolo volatile, proveniente proprio da quel mondo al quale non si vorrebbe più guardare, è stato  liberato. Si trattava di un’allodola riabilitata allla vita selvatica da Renzo Rizzi, portavoce del Coordinamento Protezionista Vicentino. Un animale trovato in gabbia e che aveva subito cinque anni di cattività.

Tra gli applausi dei bambini, è ora di nuovo Libero di Volare.

DISEGNI BAMBINI ARZIGNANO

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati