mare amico marea nera
GEAPRESS – Uno spiaggia molto bella deturpata da un liquido oleoso di colore nerastro. Secondo quanto diffuso dall’associazione Mare Amico , si potrebbe trattare del risultato della pulizia della stiva di una nave. Un atto criminale, affermano gli animalisti, effettuato al largo del litorale agrigentino.

Il fenomeno, molto evidente, è stato documentato da un  video che mostra lo stato della contaminazione. Secondo Mare Amico interesserebbe almeno un chilometro di mare e spiaggia.

Come è noto gli effetti di tale sostante oleose, solo in parte visibili in  superficie, non interferiscono solamente compromettendo le funzioni vitali degli organismi, sia vegetali che animali, con i quali vengono in contatto. La pallicola di idrocarburi si sparge molto oltre quanto rivelabile ad un primo esame, compromettendo gli scambi gassosi tra il mare  e l’atmosfera.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati