foto parco nazionale
GEAPRESS – Emmanuel de Merode, il direttore del Parco Nazionale Virunga, nella Repubblica Democratica del Congo, è stato vittima, nella giornata di ieri, di un agguato a colpi di arma da fuoco. A darne comunicazione è lo stesso Parco Nazionale  famoso per la sua popolazione di Gorilla di Montagna.

L’agguato è avvenuto lungo la strada che da Goma conduce a Rumangabo. Il Direttore versa in gravi condizioni ma da ieri, non si sono avuti peggioramenti.

Goma è una importante città vicina al confini con  il Ruanda ed è sede del Parco Nazionale. L’area del Parco  più volte è stata interessata da una intensa attività di guerriglia accusata di finanziare con il commercio di fauna selvatica l’acquisto delle armi.

Non è la prima volta che il personale del Parco diviene oggetto di gravi agguati.

Sull’ episodio è intervenuto il WWF internazionale. “Emmanuel ha consacrato la sua vita di conservazionista a proteggere ogni giorno il Parco Nazionale Virunga e con esso tutte le guardie che vi lavorano, le specie a rischio e le popolazioni locali il cui sostentamento dipende dal parco stesso – ha dichiarato Lasse Gustavsson, Direttore Conservazione del WWF Internazionale – Conosco bene quanto Emmanuel ami questo Parco. La sua figura rappresenta una fonte di ispirazione per tutti coloro che gli sono vicini e mi auguro che sia al più presto fuori pericolo”.

Il Parco Nazionale Virunga è l’area protetta più antica del continente africano: fondato nel 1925 è stato nominato Patrimonio dell’Umanità – UNESCO e sito di importanza internazionale come area Ramsar. E’ un vero e proprio scrigno di biodiversità ed è uno dei quattro parchi al mondo ad ospitare una specie estremamente minacciata, il gorilla di montagna, di cui rimangono appena 880 esemplari in natura. Il Virunga  ha riaperto solo di recente l’accesso alle aree abitate dai gorilla, dopo averle chiuse durante i conflitti avvenuti nell’est del paese.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati