GEAPRESS – “L’odierna decisione del Tribunale di Napoli di concludere la gestione fallimentare dello zoo e del parco giochi Edenlandia è un atto dovuto di fronte allo scempio di legalità costituito da strutture abusive, mai autorizzate dal Ministero dell’Ambiente e per il conclamato maltrattamento degli animali“. Lo hanno dichiarato, in un comunicato congiunto, LAV ed ENPA secondo le quali  per lo zoo si è perso quasi un anno e mezzo per tentare di far rivivere un “ergastolo per esseri viventi” costato milioni di euro alle casse pubbliche.

La speranza è che ora Sindaco e Vicesindaco attuino il piano di dismissione e protezione degli animali avanzato da tempo dalle associazioni animaliste nazionali con un appello firmato da personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’informazione e dello spettacolo, garantendo la necessaria tutela dei lavoratori. Secondo LAV ed ENPA, “Napoli non merita più la vergogna dello zoo o di una sua riverniciatura”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati