rinoceronte
GEAPRESS – In controtendenza rispetto ai dati drammatici del bracconaggio ai rinoceronti del vicino Sudafrica, dove però i rinoceronti sono 20.000. Nello Zimbabwe, invece, il bracconaggio al sempre più raro animale è diminuito da sessanta animali uccisi nel 2012 fino ai venti dello scorso anno.  Nel paese, però,vivono ormai  750 rinoceronti (450 neri e 300 bianchi) contro i 2000 del 1980.

I dati sono stati forniti dall’Autorità dei Parchi dello Zimbabwe che ha altresì sottolineato l’attuazione di progetti volti a contrastare il fenomeno del bracconaggio, quali la decornazione degli animali ed il trasferimento di altri in aree meno a rischo.

I rinoceronti sono attivamente ricercati da bande di bracconieri assoldati da organizzazioni criminali internazionali. Dal corno si ricava un polverina che, dati scientifici alla mano, non ha alcun effetto terapeutico. Nonostante ciò è molto ricercata per l’uso nella medicina tradizione orientale. Il prezzo della polvere di rinoceronte si attesta ormai su valori prossimi, se non superiori, a quelli della cocaina e dell’oro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati