Air India ci ripensa e dopo l’annuncio di questa settimana, quando cioè aveva annunciato di vietare il trasporto di animali vivi da utilizzare per la sperimentazione, torna sui suoi passi. A comunicarlo è Nemesi Animale che reputa tale atteggiamento come conseguenza delle pressioni della lobby farmaceutica.

Ormai da tempo, numerosi vettori, sia aerei ma in alcuni casi anche navali (come le compagnie dei traghetti del canale della Manica) sono oggetto di pressione da parte di gruppi animalisti di tutto il mondo che chiedono la fine di questi viaggi. Air India, stante così le cose, ha deciso però di riprendere la vecchia strada.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati