forestale
GEAPRESS – Sorpresi a cacciare nell’area protetta. Questo l’esito dei controlli del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Vitulano (BN), sull’attività venatoria illegale esercitata nell’ambito del Parco Regionale Taburno  – Camposauro. Controlli effettuati fin dalle prime ore del mattino mediante appostamento ed indagini nei comuni di Vitulano (BN), Torrecuso (BN) e Paupisi (BN). Il fine, riferisce il Corpo Forestale, è quello di garantire lo svolgimento regolare della caccia e reprimere il fenomeno del bracconaggio.

Ad essere individuate in attività di bracconaggio sono state due persone soprese nell’area del Parco ricadente nel comune di Paupisi (BN). Oltre alla denuncia anche il sequestro di due  fucili da caccia e 31 munizioni.

L’attività di controllo e vigilanza del Personale del Corpo Forestale dello Stato continuerà al fine di garantire che l’attività venatoria venga praticata all’insegna del buon senso e del  rispetto delle normative in vigore. Non appare superfluo ricordare, riferisce sempre il Corpo Forestale, che per segnalare eventuali violazioni  ambientali è sempre possibile contattare il numero verde 1515 del Corpo Forestale dello Stato, attivo 24 ore su 24 e sempre gratuito sia da rete fissa che mobile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati