trappola
GEAPRESS – Una grande trappola per volpi. Una segnalazione giunta al Nucleo di Guardie dell’ENPA intervenuto a pochi metri dal fiume Bormida, nel Comune di Visone (AL).

Ben due metri di lunghezza e doppio ingresso a scatto. Nella trappola era stata predisposta un’esca con pezzi di carne ed una mini lepre. Sistemi illeciti, riferiscono dall’ENPA che non lasciano scampo agli animali che vengono bloccati all’interno e successivamente, in vari modi soppressi.

La gabbia trappola, con l’intervento del personale della Provincia di Alessandria Vigilanza Faunistica è stata rimossa e sottoposta a sequestro penale per ora a carico di ignoti.
L’area del ritrovamento, riferisce il comunicato dell’ENPA, si trova in una ZRC (zona di ripopolamento e cattura). Un’area che in base alla normativa in materia di caccia ha un gestore che dovrebbe attivarsi affinchè le modalità di cattura siano effettuate nel rispetto della legge.

Già nello scorso mese di settembre in un’altra ZRC erano state rinvenute altre due gabbie trappola per animali considerati “nocivi”. Erano posizionate in un bosco, a pochi metri di distanza da una gabbia autorizzata utilizzata per cattura dei fagiani destinati a finire nel carniere dei cacciatori.

Queste situazioni riferisce il comunicato dell’ENPA, testimoniano l’accanimento nei confronti di quegli animali (cani e gatti compresi) che possono danneggiare la fauna selvatica, che sarà sterminata comunque con il fucile.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati