salva cinghiale - Copia
GEAPRESS – I Forestali della Regione Sardegna sono dovuti ricorrere alle telecamere per rintracciare il bracconiere con la trappola.

Si trattava, in realtà, di un gabbione elettrosaldato con porta a scatto. Al suo interno vi era un grosso cinghiale. Il povero animale, nel tentativo di fuggire, si era pure procurato una copiosa perdita di sangue dal naso.

I Forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Lanusei, hanno così potuto rintracciare il presunto responsabile, ricorrendo ai filmati di alcune telecamere. Si tratterebbe di un allevatore della zona, ritenuto responsabile di aver piazzato ben tre gabbie trappola.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati