avorio
GEAPRESS – Un grosso sequestro di avorio e corni di rinoceronte è avvenuto presso la dogana aeroportuale di Hanoi, in Vietnam. Il carico proveniente da Bangkok, era a quanto pare nel possesso di una donna vietnamita. Si tratta di sette corni del valore stimato al mercato nero in poco meno di 200.000 dollari.

Lo scorso 23 ottobre, sempre in Vietnam ma nella città di Hoi Phong, era stata sequestrata una tonnellata di zanne di elefante, provenienti dall’africa. L’avorio era nascosto all’interno di grossi sacchi contenenti guanti in lattice.

Secondo una nota diffusa dal WWF, è probabile che il carico non fosse destinato al mercato interno vietnamita, bensì a quello cinese.

L’incongruenza della legislazione Vietnamita, più volta sollevata dalle ONG specializzate nel contrasto a tali trafifci, risiede nel vietare l’importazione ma non la vendita interna. Recentemente, però, il Vietnam si è dimostrato collaborativo anche con  le autorità dei paesi africani maggiormente afflitti dal contrabbando di fauna selvatica.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati