leopardo nevi
GEAPRESS – Due scheletri di tigre posti sotto sequestrato e tre persone arrestate.

E’ avvenuto nella provincia meridionale vietnamita di Dong Nai, ma quello che colpisce è anche il posto dove la polizia ha bloccato il particolare commercio di ossa. Si tratta, infatti, di un ristorante specializzato in piatti a base di carne di cane.

Proprio in quel locale stava avvenendo la negoziazione dei due scheletri.

Il ristorante, situato nella località di Bien Hua è molto noto per le sue preparazioni, ma l’accusa che ha portati i tre in carcere non  riguarda la carne di cane, legale in quel paese. I tre, infatti, stavano violando le norme sulla protezione della fauna selvatica.

La tigre, in Vietnam, è ormai ridotta sull’orlo dell’estinzione. Poche decine di esemplari, braccati dai cacciatori.

Della tigre si utilizza tutto. Carne, ossa, pelle ed artigli. La medicina tradizione orientale, attribuisce ai derivati animali poteri medicamentosi. E’ questo il motivo delle sempre più rarefazione delle tigre come di altre specie. Le tecniche di caccia più sofisticate, la maggiore accessibilità dei luoghi, oltre al prezzo di mercato in continua ascesa, priveranno ben preso il Vietnam di una delle specie più importanti.

I due scheletri di tigre pesavano rispettivamente 69 e 20 chilogrammi. Sembra che altre sei persone siano coinvolte nel particolare caso.

Sempre nella giornata di oggi è avvenuto, in Nepal, il sequestro della pelle di un leopardo delle nevi. Ne ha dato comunicazione la polizia locale. Due persone sono state tratte in arresto. Abitudini diverse: la polizia ha diffuso tutto. Volti, nomi e finanche l’indirizzo di casa. Impensabile per un bracconiere italiano.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati