pangolino liquore
GEAPRESS – Quarantadue pangolini oggetto di sequestro in Vietnam, rischiano di essere venduti nel corso di un’asta pubblica. Una scelta, quella delle autorità locali di quel paese,  che ha trovato la forte opposizione dell’ONG Education for Nature Vietnam. La stessa ONG ha inoltre sottolineato come l’ammenda prevista per i trasgressori non costituisce da sola un vero deterrente.

Con il meccanismo dell’asta, si rischia di vedere tornare sul mercato i poveri animali.

Come è noto i Pangolini vengono utilizzati nella medicina tradizionale orientale. Di essi si consuma la carne, ma anche un liquore ottenuto immergendo nell’alcol il corpo del poverno animale (foto ENV).

La decisione delle autorità, però, sembra sia stata dettata dal fatto che alcuni Pangolini si presentassero in condizioni di salute alquanto precarie. In altri termini vi era il rischio che potessero morire.

Del Pangolino, oltre che la carne, si utilizzano anche le scaglie. I trafficanti internazionali, che hanno già falcidiato nel sud est asiatico  le popolazioni selvatiche di questo animale, si indirizzano sempre più verso le specie africane. Più sequestri sono, infatti, avvenuti di recente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati