GEAPRESS – La manifestazione indetta sabato prossimo  a Roma innanzi l’Ambasciata vietnamita (vedi articolo GeaPress) sarà altresì dedicata al povero maiale che, ancora cosciente, viene brutalmente tagliato in due nel corso di una cerimonia a sfondo religioso.

L’iniziativa è stata indetta dal gruppo “Roma for Animals” il quale condanna duramente una cerimonia definita insensata e disumana. Il presidio, come si ricorderà, è fissato dalle 15.00 alle 18.00 in via di Brevetta 156.  Confermata la presenza del Gruppo Romano Amici Elefanti e Rinoceronti che terrà invece desta la protesta contro il massacro dei due grandi animali per l’utilizzo, rispettivamente, di avorio e corno. Il Vietnam, infatti, è un importante punto nodale di tale smercio.

Incredibile, invece, quanto succede al povero maiale nel villaggio di Nem Thuong. Il suino, infatti, prima viene portato in processione. Legato per gli arti, riceve il possente colpo di lama che lo taglia letteralmente a metà. La folla, secondo l’usanza dei luoghi, bagnerà nel sangue le banconote in auspicio del nuovo anno. “Ancora una volta – riferiscono da Roma for Animals – sono gli animali ad essere uccisi in nome di assurdi festival“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati