caretta morta
GEAPRESS – Intervento, nella mattinata di oggi, della Guardia Costiera di Viareggio, impegnata nell’operazione estiva “Mare Sicuro 2016”. I militari, infatti, avevano avuta segnalata la presenza di una tartaruga marina Caretta caretta nei pressi di Lido di Camaiore.

Il rettile, purtroppo, era deceduto, forse per cause naturali. I militari hanno proceduto alle verifiche di rito, funzionali ad acquisire elementi utili per la salvaguardia e la tutela delle specie marine protette. Sono stati interessati anche i biologi di Arpat, che hanno confermato trattarsi di un esemplare della specie “Caretta caretta” (molto comune nelle acque della Versilia), delle dimensioni di circa 55 centimetri di lunghezza e del peso di circa 30 chologrammi. L’animale si presentava privo di targhette identificative e segni di riconoscimento nonché di ferite particolari. Sono stati quindi allertati gli Enti competenti per il recupero dell’animale tramite ditte specializzate.

La Capitaneria di porto viareggina evidenzia l’importanza di informare immediatamente l’Autorità marittima ogni qual volta vi siano avvistamenti o rinvenimenti di cetacei, tartarughe marine o grandi pesci cartilaginei, in quanto specie protette meritevoli di particolare attenzione e tutela. Presso il Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto, costituito nell’ambito del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è attiva una apposita banca dati, aggiornata continuamente con le varie informazioni che provengono da tutte le Capitanerie di Porto diffuse sul territorio.

Peraltro, il contributo fornito alla banca dati dal Compartimento Marittimo di Viareggio è particolarmente importante in quanto le acque della Versilia sono inserite in un’area di particolare pregio naturalistico, quale il Santuario “Pelagos” dei cetacei. Infine, si ricorda che è sempre attivo il “numero blu 1530”, numero gratuito di pubblica utilità per ogni emergenza in mare.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati