gatto
GEAPRESS – Numerosi malesseri quelli che  potrebbero essere  all’origine dell’intervento del Comune di Verona in un piccolo appartamento del centro storico. Una situazione, riferisce un comunicato congiunto di ENPA, LAV e Lega Difesa del Cane,  che a quanto pare si protraeva da anni. Protagonisti della vicenda sono 42 gatti che a detta delle associazioni avrebbero vissuto, continuando a riprodursi, in un ambiente esiguo e sporco.

Finalmente, una decina di giorni addietro, personale dell’Ufficio Tutela Animali del Comune di Verona e veterinari dell’ASL sono riusciti ad avere accesso all’abitazione e liberare gli animali che sono stati tutti sterilizzati e consegnati a volontari delle associazioni Animalisti Verona, ENPA, LAV e Lega del Cane.

Attualmente i felini sono sottoposti in piccoli gruppi per volta a visita veterinaria, a test per verificare se abbiano contratto  leucemia e immunodeficienza felina e a vaccinazione. Per il loro futuro è previsto l’affido a famiglie selezionate che ne faranno richiesta e che accetteranno i severi controlli pre e post adozione.

A causa dell’elevato costo di tutta l’operazione, i rappresentanti delle quattro associazioni veronesi si appellano ai cittadini che abbiano a cuore le sorti degli animali per un aiuto concreto nell’offrire casa a qualcuno di questi mici o nel sostenere le spese veterinarie e di mantenimento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati