cinghiale
GEAPRESS – In atteggiamento venatorio e con fucile carico. Così, informa la Polizia Provinciale di Verona, è stato individuato un uomo sopreso a cacciare nell’area di Sant’Ambrogio. Un’area risultante come  Zona di Ripopolamento e Cattura e per questo sempre vietata alla caccia.

Gli Agenti hanno provveduto a denunciare il cacciatore di frodo all’Autorità giudiziaria competente e a sequestrare il fucile.

A rivolgersi alla Polizia Provinciale erano stati alcuni cittadini, che avevano avvertito degli spari notturni. La stagione di caccia, però, non è ancora aperta e per questo  gli Agenti si sono appostati scoprendo il bracconiere.

Il soggetto è stato trovato in attesa delle prede su un’altana costruita artigianalmente. Si apprestava a centrare la selvaggina con l’ausilio di fonti luminose, il cui utilizzo è severamente vietato dalla legge. L’uomo aveva inoltre posizionato una pastura per il richiamo degli ungulati (capriolo e cinghiale).
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati