cane vr
GEAPRESS – Il povero Baldo era stato liberato dalle catene che lo costringevano da una vita sul letamaio delle mucche. Ad intervenire erano stati gli Agenti del Corpo Forestale dello Stato che avevano dato seguito alla denuncia della LAV di Verona. Il suo corpo scheletrico era martoriato da zecche, la pelle era tutta una ferita e aveva la febbre causata dalla puntura dei parassiti.

Nei mesi in cui Baldo è rimasto con i volontari della LAV, si è completamente ristabilito. “Rimesso a nuovo – dicono i volontari della LAV di Verona – nonostante i suoi nove anni: ha una bellissima pelliccia nera e folta, si è irrobustito e ha messo in luce il suo adorabile carattere affettuoso, dolce e riconoscente“.

Oggi Baldo vive a Settimo di Pescantina con la sua cara e premurosa Lalla, in una bellissima villa con giardino e piscina. Quando decide di schiacciare un pisolino, può scegliere tra il cuscinone in sala, quello sotto il portico o la brandina in una casetta di legno in giardino comprata proprio per lui: la sua personale dimora, dove ritirarsi per ronfare in santa pace.

Una soddisfazione, per i volontari della LAV che continuiamo a lavorare senza sosta con un’unica soddisfazione finale: potere scrivere ancora e ancora storie con un lieto bellissimo fine come questa.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati