Potrebbero essere alcuni contadini dei luoghi, gli avvelenatori dei gatti di Corte Marin a Verona. 22 gatti in due settimane a cui badavano i volontari in sinergia con l’ASL locale. Ora, sul corpo di un micino, si attendono i risultati degli esami autoptici. I gatti darebbero fastidio, ancor di più se i volontari forniscono loro da mangiare. Ovvero li accudiscono e sopratutto non li abbandonano a loro stessi. Non è escluso che nei prossimi giorni possano esservi altri rinvenimenti. Tutti i particolari su L’Area di Verona